fare marketing su facebook

I social network sono strumenti preziosi per fare marketing per il tuo business. Facebook in particolare ti offre vantaggi e occasioni da non perdere. Scopriamo come fare marketing su Facebook…

Partiamo dal principio: qual è il tuo rapporto con i Social? Forse è arrivato il momento di cambiare le tue abitudini.

Facebook è arrivato in Italia nel 2009. All’inizio era visto come uno strumento che serviva a ritrovare Amici o a spiare un/a ex …

Oggi è diventato un contenitore di informazioni, non tutte verificate, che però stimolano la discussione, sia nella sfera privata che in quella professionale.

In questa veste di contenitore di informazioni, che tipo di rapporto hai con Facebook?

Fai parte di quella piccola percentuale reticente che ha ancora non ha ceduto all’iscrizione al Social? Oppure sei presente ma curi poco la tua presenza? O piuttosto sei molto attivo?

Se fai parte di questo ultimo gruppo, avrai scoperto anche tu l’importanza di questo social per la tua attività professionale.

Qualunque sia il tuo rapporto con i Social, vediamo insieme perché devi essere presente e come fare marketing su Facebook!

Devi sapere che i social network sono strumenti preziosi per fare marketing per il tuo business. Facebook in particolare ti offre vantaggi e occasioni da non perdere. E in questo articolo scopriremo perché.

Quello che voglio dirti subito è che fare marketing su Facebook può fare la differenza per il tuo business. E te lo dimostro.

Prima pensare a fare marketing su Facebook scopriamo i numeri Facebook in Italia

 

marketing su Facebook

Potrebbero anche bastare due soli numeri che butto lì al volo:

  • 35.700.000,00 (report del 2021) italiani su Facebook
  • 22.300.000,00 (report del 2021) italiani su Instagram (stessa “famiglia”)

Dallo studio fatto, ciascuna di queste persone, trascorre non meno di 2 ore al giorno proprio sui Social.

Parliamo di utenti attivi su Facebook solo in Italia! 

Più di 35 milioni di persone che su Facebook non si limitano a cercare vecchi amici per organizzare una rimpatriata.

Le persone su Facebook oggi si informano, fanno domande, cercano prodotti, servizi, notizie ...

E quanti clienti si “nascondono” tra i 35 milioni di utenti?

Nel 2019 il fatturato complessivo di Facebook è stato di 70 miliardi di dollari (con un aumento del 27% circa rispetto al 2018); i guadagni netti sono stati di circa 18,4 miliardi di dollari. Gli annunci pubblicitari sono quasi la totalità di tutti gli introiti (il 98% degli introiti).

E se tanti imprenditori nel Mondo affidano a Facebook i loro investimenti, deve valerne assolutamente la pena!

Quindi quale mezzo migliore per incrementare la tua brand awarness?

Le campagne di Advertising

Entriamo nel cuore di questo strumento di Marketing.

In tutti questi anni di attività, Facebook ha potuto costruire un algoritmo di targhetizzazione dei suoi utenti.

Targhetizzazione che per esempio permette di individuare uomini e donne, famiglie piuttosto che single, occupati piuttosto che studenti; permette di scoprire gli interessi degli utenti, grazie alle scelte dichiarate al momento dell’iscrizione o alle abitudini di navigazione.

E questi dati sono importanti per individuare un pubblico interessato al tuo prodotto.

Ecco che lo strumento di Facebook per creare campagne di advertising può essere davvero utile, a patto di saperlo utilizzare con cura.

Già, perché se da un lato Facebook Ads è facile ed intuitivo, dall’altro non è garanzia di successo.

La maggioranza degli utenti sa che soltanto una minima parte dei fan vede i post che pubblichiamo, perché la portata organica (quella gratuita) è sempre più ridotta; anche meno del 10%, soprattutto quando la Fan Base è molto piccola, sotto i 1000 Fan.

Ciò significa che se ho 300 fan, i miei post li vedranno mediamente in 30 o anche meno.

A meno che quel mio post non venga condiviso da altri utenti e non ottenga diversi “mi piace”… Comunque la strategia di Facebook è chiara: se vuoi aumentare la tua visibilità, devi pagare. Devi cioè utilizzare Facebook Ads.

Investire somme importanti non è garanzia di maggiori risultati. Bisogna prima di tutto saper utilizzare questo strumento.

In primis, individuare il proprio target. Il nostro messaggio, in alcun modo può essere indirizzato a tutti, ma va scelto con cura e possiamo farlo conoscendo bene le caratteristiche del nostro prodotto.

Per intenderci: se io vendo penne stilografiche difficile immaginare che tra i teenager potrò aumentare le vendite in modo significativo.

Diverso risultato posso ottenere se mi rivolgo a persone adulte, specie professionisti o manager.

Perché un’altra funzione importante che non deve assolutamente essere trascurata è quella che permette una targhetizzazione a seconda degli interessi e delle attività dei profili.

Tutto questo cosa significa? Significa che Facebook mostrerà il mio annuncio solo a determinate persone, evitando così di sprecare tempo (e soprattutto denaro) raggiungendo profili che non rientrano minimamente nel mio target di potenziali clienti.

Nel 2021 la targhetizzazione vedrà modifiche importanti, ma si sta già lavorando per non perdere competitività in seguito a queste modifiche.

Consigli utili

  • La prima, scontata, cosa da fare è quella di creare una pagina aziendale sul più celebre dei social network. Può sembrare banale, ma una pagina aziendale NON è un profilo personale.

Usare il tuo profilo Facebook personale per promuovere i tuoi prodotti o servizi non è solo un rischio perché Facebook potrebbe penalizzarti ma è soprattutto poco utile in ottica promozionale.

Se ti stai ancora chiedendo come fare marketing su Facebook, la prima cosa che serve è una pagina aziendale, che puoi creare attraverso il tuo profilo personale o appoggiandoti ad una persona di tua fiducia.

  • La prossima cosa fondamentale da fare è prendersene cura in maniera professionale, possibilmente “mettendoci la faccia”. Ci torneremo su questo punto.

Prima ancora dei contenuti, è importante riempire la tua pagina FB aziendale con tutte le più importanti informazioni sul tuo business.

Considerala un po’ come la Pagina “Chi Siamo” del tuo sito aziendale, una pagina fondamentale troppo spesso sottovalutata. Ne ho parlato nell’articolo “Le 4(+1) pagine più importanti del tuo sito, sfruttale davvero”.

Un sacco di persone la visitano, per cui presta particolare attenzione a curarla con costanza per rendere le informazioni il più possibile concise ed efficaci.

Ti do un consiglio pratico: se digiti un url (l’indirizzo web che comincia con http:// per intenderci),

nel box delle informazioni (visibile proprio sotto l’immagine della pagina), Facebook lo linkerà automaticamente: ciò significa mettere in evidenza uno strumento che può generare traffico sul tuo sito.

E poi, naturalmente, devi incentivare i tuoi fan e coinvolgerli (engagement) offrendo loro contenuti di valore e, perché no, piccoli regali come codici sconti e altri magneti che li attraggano.

Facebook NON è gratis

campagne di advertising

Al di là delle campagne di advertising che hanno infinite possibilità e combinazioni di prezzi, Facebook, per chi vuole fare business, non è gratis.

Sto parlando di tempo, prima ancora che di soldi: il tempo che impieghi tu o i tuoi collaboratori noi a gestire una pagina, redigere un piano editoriale, creare contenuti di valore, rispondere ai commenti, domande … E no, “non bastano 5 minuti, che ci vuole …”

Ecco le armi più potenti per fare marketing su Facebook

Oltre ai consigli utili che hai letto finora, se dovessi individuare le armi più potenti per fare marketing su Facebook, non avrei dubbi.

  • Redigere un piano di marketing su Facebook
  • Incuriosire il tuo pubblico

Proprio così: prima di fare qualsiasi cosa, devi individuare il tuo target, il tuo obiettivo e stanziare un budget per raggiungerlo. Insomma, una sorta di marketing plan per Facebook.

So cosa stai pensando: Facebook, al pari di altri social e altri strumenti rientra in un piano di marketing complessivo.

Il mio consiglio, però, è quello di non liquidarlo frettolosamente alla voce “marketing sui social media” stanziando una cifra più o meno plausibile.

Facebook può fare la differenza nella strategia di web marketing del tuo business, ma attento: senza avere chiari questi dati, il tuo piano poggerà su basi di argilla e sarà difficile comprendere e prevedere quali risultati aspettarsi. E, di conseguenza, quali obiettivi definire…

Un’altra cosa da fare è solleticare la curiosità dei tuoi fan con post originali, con contenuti di valore e rilevanti.

Usa un tono positivo, cerca di coinvolgere i tuoi fan facendo loro domande, attraili con “magneti potenti” e cerca di sorprenderli con una foto, un video o anche solo una frase.

Alterna contenuti “emozionali” a contenuti “utili”, informativi.

Ripeti insieme a me “Content is the King“: è preferibile quindi pubblicare un po’ meno ma con argomenti di assoluto interesse, piuttosto che infastidire chi naviga, con continue informazioni irrilevanti.

A meno che la tua attività non sia giornalistica …

3 o 4 volte alla settimana possono bastare, tenendo sempre d’occhio i dati di interazione. E se non riesci a stimolarla, si parte all’attacco con la sponsorizzazione per farsi conoscere.

Mettici la faccia, l’ho accennato prima: fai sapere al tuo pubblico che dietro all’idea, alla realizzazione di un progetto, a una strategia, ci sei tu Imprenditore con tutto il tuo Staff. Il tuo possibile cliente apprezzerà, entrerà in empatia con te.

E chiediti sempre: “cosa ci guadagna il mio lettore?”. Scrivi per lui, non per te!

Ogni tanto un post autocelebrativo può tornare utile, l’importante è che non diventi un’abitudine.

Pensa fuori dagli schemi. Se un’idea è diventata virale sui social vuol dire che è già stata usata e tu rischieresti solo di fare una copia sbiadita dell’originale.

Ti svelo anche un altro segreto: una pagina Facebook aziendale ben curata, si posiziona nella Serp di Google e ti aiuta ad incrociare possibili clienti!

Sicuramente a fine lettura stai mettendo insieme tanti pensieri: “ho il tempo per occuparmi anche di questa attività? Ho qualcuno in azienda che se ne può occupare? Forse è il caso che affido questo compito ad una Società specializzata”.

Se sei giunto a questa conclusione, contattaci senza impegno per strutturare una campagna social.

Sii la versione originale di te stesso, non la brutta copia di qualcun altro.
(Judy Garland)

One Comment

  1. Avatar of Noemi
    Noemi Febbraio 7, 2020 at 12:52 pm - Reply

    Salve sig.Gentian!
    Ho letto con interesse il suo articolo e posso affermare che utilizzando una strategia di marketing adeguata su Facebook, si possono ottenere risultati incredibili. Mi permetto di aggiungere che un altro fattore molto importante da considerare nella strategia di marketing su Facebook, è proprio il Pixel Facebook, che ci permette di ottimizzare le pubblicazioni.
    A riguardo ho scritto un articolo molto interessante, e mi piacerebbe avere un suo parere in merito. https://bit.ly/3bnB8fI

    Grazie e buona giornata!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Post correlati